Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT) Non classé

Come condurre un Case Study efficace per la vostra strategia di marketing?

Come condurre un Case Study efficace per la vostra strategia di marketing?

L’importanza dei casi di studio per i marchi

Nel marketing, il Case Study si riferisce a qualsiasi contenuto diretto al pubblico per raccontare la storia del marchio. L’azienda descrive come ha aiutato i clienti e quanto sono validi i suoi prodotti. È ottimo utilizzare anche le recensioni passate e farle lavorare per voi.

I casi di studio non sono facili da realizzare e potrebbero esserci molti ostacoli nel processo, ma i risultati danno sempre a qualsiasi azienda il diritto di sentirsi sicura nel compiere i passi successivi.

Il marketing come strumento per attirare i clienti e mantenere le connessioni

Il marketing è lo strumento più prezioso e la disciplina più importante per qualsiasi azienda, poiché il suo punto fondamentale è quello di collegare i clienti ai servizi e ai prodotti esistenti.

Il marketing ha un paio di punti principali. Ci offre un mix di prodotti, prezzi, persone e processi e ci mostra come sono collegati e come possiamo creare le combinazioni più vantaggiose.

Nel marketing si utilizzano molti tipi diversi di casi di studio, ma alcuni funzionano meglio di altri per determinate aziende. Dipende da ciò che l’azienda vuole ottenere.

Campagne sociali e casi di studio

Quando i casi di studio sono realizzati in modo corretto, l’azienda ottiene risultati che funzionano senza problemi a lungo termine.

Ad esempio, L’Oreal e Converse utilizzano attivamente i social media per promuovere i loro marchi e raggiungere un maggior numero di persone, mettendo sempre in mostra i loro contenuti e valori.

Le campagne sociali aiutano l’azienda a connettersi con le persone e a ricordare loro i suoi contenuti unici. Le aziende che condividono i loro casi di studio attraverso grafici e diagrammi per evidenziare i fatti statistici più importanti ottengono clienti più fedeli.

Anche l’utilizzo di post a pagamento su diverse piattaforme per raggiungere più persone funziona bene. Un ottimo design cattura subito l’attenzione e interessa le persone a sufficienza per vedere di cosa parla il post e saperne di più.

È importante determinare anche il formato. La struttura del Case Design è sempre la stessa, basta cambiare la forma a seconda dei canali di distribuzione.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Identificare i punti chiave

I casi di studio iniziano con una pianificazione dettagliata, ma è comunque meglio scegliere alcuni punti chiave e lavorare su di essi, prima di intraprendere i passi successivi.

Dopo aver stabilito il modo migliore per condividere le informazioni con il pubblico target e ciò che gli interessa, dobbiamo essere pronti a condividere la nostra storia. Un caso di studio fornisce al pubblico molte informazioni e lo rende più sicuro del marchio.

Condividere il caso di studio che si riferisce al pubblico di riferimento

Condividere gli strumenti e gli elementi chiave che rappresentano i requisiti di base o le esigenze dei vostri clienti è qualcosa che li renderà più coinvolti e interessati. Devono vedere come possono utilizzare determinati prodotti, come li avete migliorati e quali sono i vantaggi per loro.

I video che mostrano e descrivono determinati processi sono migliori perché la maggior parte dei clienti è interessata alle immagini. Prima di decidere di approfondire la conoscenza del vostro marchio, per la maggior parte di loro è più comodo vedere elementi interessanti su di voi. Se nel video vedono una persona o un gruppo che ha utilizzato il vostro prodotto, la testimonianza video avrà maggiore credibilità.

L’inclusione di piccole informazioni sui diversi prodotti e di piccoli materiali di studio è sempre ben accetta. È un ottimo modo per rappresentare la storia dell’azienda e mostrare ai clienti, ancora una volta, come la storia dell’azienda si è evoluta nel tempo.

Raccontare i risultati ottenuti

Durante la stesura del caso di studio, l’azienda deve sempre pensare ai lettori, a come si sentiranno leggendolo e a quale sarà la loro reazione guardando i video. Questi sentimenti decideranno molto in futuro.

L’azienda dovrebbe sottolineare i punti principali che sono stati risolti, qualcosa che metteva a disagio il cliente o che avrebbe potuto essere migliore. È importante che i lettori si rivedano nella storia.

Enfatizzare ciò che è stato migliorato, ciò che è migliorato ora. Dopo aver creato le basi del caso di studio, visivamente accattivanti e rivolte al pubblico nella massima luce, è il momento di raccontare una storia di grandi risultati e descrivere passo dopo passo il processo.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. La vostra agenzia digitale svizzera è pronta a fornirvi un’assistenza di livello esperto, costruita sulla fedeltà del cliente, sulle idee innovative e sulla dedizione. Le nostre competenze includono il Growth-Hacking e molto altro.

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Utilizzare il growth hacking per il vostro e-commerce

Utilizzare il growth hacking per il vostro e-commerce

Che cos’è il growth hacking?

Nel mondo del marketing, tutte le cose sono in costante cambiamento ogni giorno, e le vecchie tattiche e tecniche tradizionali non funzionano più correttamente. Avete notato che ogni anno nascono milioni di nuove startup e aziende che fanno del loro meglio per raggiungere gli obiettivi, ma la maggior parte di esse non esiste nemmeno dopo un anno? Perché? Una delle ragioni principali di questa sconfitta è che non riescono a gestire il periodo in cui l’azienda ha bisogno di una spinta maggiore, quando deve far crescere il proprio pubblico e il numero di consumatori in modo rapido ed efficace. È qui che entra in gioco il Growth hacking.

Il growth hacking è il modo opposto di guardare al marketing tradizionale. Per la gestione del marketing il growth hacking è agile come la gestione di un progetto, è il metodo che richiede di provare rapidamente a sperimentare diverse tattiche di marketing, il growth hacking non ha bisogno di risorse complicate o di spese elevate, è un metodo che vi dà la libertà di provare e di ottenere grandi risultati. Anche la definizione del termine dice che richiede la sperimentazione attraverso i canali di marketing e lo sviluppo del prodotto. È proprio questo che dà i risultati più efficaci.

Come usare il Growth Hacking?

Se trovate una guida passo passo su come usare il Growth Hacking, non credeteci. Nessuno può dirvi esattamente come fare esperimenti con la vostra attività o azienda. Il Growth Hacking consiste in idee creative e nel vedere le cose fuori dagli schemi. Non dovete limitarvi alla vostra idea, non abbiate paura di provare cose nuove, pensate alle esigenze dei clienti, testate le vostre idee e trovate le migliori.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Una delle tendenze più comuni e più recenti del Growth hacking sono alcune cose che richiedono un minimo di impegno da parte del cliente, come ad esempio l’assenza di registrazione obbligatoria. Inoltre, uno dei Growth Hack sperimentati e testati è la riduzione dei pulsanti, soprattutto quelli “negativi”, come ad esempio “rimuovi il prodotto” e “svuota il carrello”. L’importanza dell’uso delle parole chiave non è più una grande novità. Questi sono piccoli esempi dei metodi più comuni che funzionano e danno risultati elevati.

L’e-commerce ha bisogno del Growth Hacking?

Potreste chiedervi se abbiamo bisogno del Growth Hacking anche se siamo un e-commerce? Perché no? Il Growth Hacking non è solo per le startup o le piccole imprese: le strategie di Growth Hacking hanno aiutato con successo le aziende SaaS, come Airbnb, Dropbox e altre. Ad esempio, uno dei Growth Hacking che ha funzionato bene per Airbnb è stato il servizio di fotografi professionisti per gli appartamenti. Questo servizio ha incrementato le prenotazioni perché le foto di qualità degli appartamenti erano essenziali per i clienti. Inoltre, molte aziende di e-commerce di successo hanno applicato metodi di Growth Hacking alle loro strategie di marketing, come Dollar Shave Club, Casper e Gymshark.

3 strategie di growth hacking che il vostro e-commerce può sperimentare

Incoraggiare la FOMO
La FOMO, o paura di perdersi, vi ha mai fatto sentire in ritardo rispetto a eventi importanti, vi fa sentire mancanti e non apprezzati. Potete usare quest’arma psicologica contro i vostri clienti e fargli sentire che si stanno perdendo qualcosa di veramente importante quando non fanno acquisti da voi. Ci sono alcuni tipi di FOMO comuni che potete utilizzare per la prima volta:
Offerte limitate
Offerte esclusive
Spedizione gratuita a condizioni definite
Applicazione dell’influenza

Ridurre il tempo di caricamento del sito web

Viviamo in un mondo veloce, nessuno ha il tempo di aspettare il caricamento di un sito web, non è più il 2005. Più basso è il tempo di caricamento, più alto è il numero di vendite. Iniziate quindi a lavorare sui tempi di risposta del vostro sito web il prima possibile.

Gli influencer possono essere vostri alleati
Questa è l’era degli influencer, le persone si fidano di queste persone quasi come fossero loro amici, credono e vogliono che ciò che gli influencer dicono sia buono. L’e-commerce vi offre la flessibilità di lavorare con gli influencer in modo semplice ed efficace. Non abbiate quindi paura di usare quest’arma.

Per concludere

Il Growth Hacking è nato nelle startup e nei settori SaaS, ma essendo un metodo di sperimentazione costante, in breve tempo è apparso anche in altri settori, tra cui l’e-commerce. Ci sono molti metodi che potete provare a utilizzare e ricordate che il Growth Hacking dipende da esperimenti e idee creative.


Cosa offriamo


Per altri articoli simili assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi per applicazioni mobili e molto altro. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Come aumentare i profitti usando la fidelizzazione dei clienti?

Come aumentare i profitti usando la fidelizzazione dei clienti?

La fidelizzazione dei clienti è la chiave della sostenibilità dell’azienda e, se fatta bene, può aumentare i profitti. Ma non è così facile come può sembrare.

Alcune persone confondono l’acquisizione e la fidelizzazione dei clienti: entrambe sono importanti, ma sono essenzialmente diverse. Mentre l’acquisizione di clienti significa acquisire nuovi clienti con metodi diversi, la fidelizzazione dei clienti consiste nell’individuare i motivi per cui i clienti attuali tendono ad andarsene e nel lavorare per farli tornare. L’obiettivo principale dell’azienda è quello di creare una base di clienti fedeli, ma questo non può essere raggiunto senza la fidelizzazione dei clienti.

Quali possono essere i motivi per cui i clienti tendono a lasciare l’azienda?

I clienti tendono ad abbandonare l’azienda per molte ragioni, che possono includere la mancanza di valore percepito, un servizio clienti scadente e le difficoltà incontrate nel processo di acquisto. “Qual è la soluzione? Vi chiederete. È prendere in considerazione ogni feedback e seguire il percorso del cliente per identificare il motivo esatto e lavorare su di esso a lungo termine.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Vantaggi della fidelizzazione dei clienti

I vantaggi che si possono ottenere dalla fidelizzazione dei clienti sono molteplici:

  • Aumento dei profitti

Molte aziende tendono a generare profitti solo dai clienti esistenti, senza mai interrogarsi sul motivo della fidelizzazione. Quindi, se ci lavorate, otterrete clienti più numerosi e aumenterete ancora di più i vostri profitti.

  • Costi inferiori

È più conveniente lavorare sui clienti esistenti e assicurarsi che non se ne vadano, piuttosto che cercarne di nuovi, cosa che può richiedere molto tempo e che non si rivela altrettanto efficiente della fidelizzazione.

  • Aumento del valore medio degli ordini

Quando i clienti iniziano a fidarsi di voi, tendono ad aumentare il volume degli ordini. Pertanto, è necessario dare loro la massima soddisfazione.

  • Acquisizione di ambasciatori del marchio

Non c’è modo migliore per promuovere i vostri prodotti che avere un influencer che li promuova. Il passaparola funziona meglio di qualsiasi pubblicità e non solo rassicura i clienti sulla bontà del prodotto, ma il fattore dell’esperienza reale li porta a fidarsi di voi; ecco perché avere un ambasciatore del marchio aumenterà la fedeltà dei clienti.

5 strategie per migliorare la fidelizzazione dei clienti

Ecco alcune idee pratiche che potete utilizzare per migliorare la fidelizzazione dei clienti:

  • Impegnarsi con i clienti

Conversare con i clienti è il modo migliore per conoscere i loro interessi e coinvolgerli nella creazione dei prossimi prodotti li farà sentire parte del marchio.

  • Ridurre l’attrito nel processo di acquisto

Quando acquistano un prodotto, i clienti guardano anche al processo, quindi è importante rendere il processo di acquisto semplice, con tempi di caricamento della pagina rapidi e assicurarsi che il personale sia sempre disponibile in caso di problemi.

  • Migliorare l’assistenza clienti

Offrite diversi modi in cui i clienti possono contattarvi, che si tratti di social media, e-mail o telefonate.

  • Creare una comunità

Create programmi di iscrizione o forum esclusivi, dove potrete interagire con i vostri clienti, parlare delle loro aspettative e ottenere recensioni in tempo reale dei prodotti per migliorare ulteriormente i vostri servizi in futuro.

  • Avviare un programma di fidelizzazione

Motivare i vostri clienti è un ottimo modo per indurli a fare ulteriori acquisti. Assicuratevi di avere premi appropriati che abbiano un significato significativo per attirare i clienti verso il vostro marchio.

Conclusione

Non è un compito facile mantenere i propri clienti nell’attuale mercato competitivo, ma nessuno ha detto che sia impossibile. Prima di trovare nuovi clienti, sarebbe meglio concentrarsi su quelli attuali: tenere conto delle loro opinioni vi aiuterà a migliorare. Con l’uso del passaparola, la vostra clientela finirà per crescere naturalmente.

Categorie
Featured-Post-BusinessModel-IT Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Come utilizzare l’analisi SWOT per lo Sviluppo del vostro Business?

Come utilizzare l’analisi SWOT per lo Sviluppo del vostro Business?

Che cos’è l’analisi SWOT?

L’abbreviazione SWOT sta per: Punti di forza, debolezze, opportunità e minacce. Si tratta di un ottimo tipo di analisi da implementare nella formazione della vostra strategia di marketing digitale. Il motivo è molto semplice: l’analisi SWOT aiuta a pianificare la comunicazione aziendale in modo funzionale.

Prevedere come evitare problemi inutili e utilizzare le risorse migliori farà fare alla vostra strategia di marketing digitale molti passi avanti per gli obiettivi futuri. Chiaramente, la SWOT non è un tipo di analisi che si fa una volta sola. Tenete presente che l’ambiente digitale e commerciale cambia costantemente con il tempo e le preferenze dei clienti. È quindi utile rivalutare e aggiornare l’analisi di tanto in tanto.

Come è utile l’analisi SWOT?

L’analisi SWOT può essere utile nel processo di presentazione del vostro marchio al mondo. I vostri clienti e i vostri concorrenti sono alla ricerca di indizi sul perché sarebbe vantaggioso rivolgersi alla vostra azienda/attività invece che a un’altra.

Molti dei vostri clienti potrebbero non suddividere le loro preferenze in base alla SWOT, ma in linea di massima è più probabile che cerchino: Qualità e sicurezza (può essere collegata a un punto di forza); Efficienza della comunicazione (spesso un punto di debolezza per molti marchi, se lasciato inascoltato); Ideali e concetto del prodotto (praticamente un’opportunità che date a un cliente di presentare i propri ideali nell’ambiente circostante); Gestione dei problemi/Prevenzione (possiamo considerarlo come un modo per evitare almeno una minima minaccia per l’azienda e i clienti).

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Esempio pratico di analisi Swot

Consideriamo che stiate avviando un’attività di vendita di oli essenziali. Inoltre, per essere più specifici, si tratta di prodotti cosmetici da applicare sulla pelle. Prima di lanciare qualsiasi cosa, rivediamo l’analisi.

– La forza

La forza di un marchio può essere la sua disponibilità per qualsiasi tipo di cliente. La cosa positiva è che gli oli essenziali non devono corrispondere a nessun tipo di ambiente fisico, il loro colore e la loro forma non contano. Si tratta di un fluido che scompare nell’aria. Disporre di almeno 3-5 campioni potrebbe soddisfare un gran numero di clienti.

– Debolezza

Se è solo per uso cosmetico, cercate di trovare usi adattabili. I clienti tendono ad apprezzare i prodotti multifunzionali. Ad esempio, usare il rossetto come fard.

– Opportunità

Se vi capita di far evolvere il vostro marchio, non solo potete usare questo prodotto per promuoverlo nella sezione profumeria, ma potreste anche espanderlo nell’aromaterapia. Ad esempio, creando una nuova linea di oli essenziali con scopi alternativi. Va anche notato che alcuni potenziali clienti potrebbero essere alla ricerca di odori che respingano le zanzare, ad esempio. 

– Minacce

Con gli oli essenziali, soprattutto quelli cosmetici, bisogna fare molta attenzione agli ingredienti. Siate ciò che dichiarate di essere. Assicuratevi di annotare sulla confezione che l’uso interno può essere molto pericoloso. Inoltre, assicuratevi che abbia una quantità minima di ingredienti allergenici. Un’eruzione cutanea invece di un profumo divino può essere piuttosto deludente e danneggiare anche l’immagine del vostro marchio.

Finora questo era un esempio di analisi SWOT, ma chiaramente nei casi professionali può essere molto più complessa e dettagliata.

SWOT e marketing digitale

Ora che abbiamo discusso dell’analisi SWOT in generale e della produzione, è molto più semplice capire come l’implementazione del Digital Marketing possa giovare alla nostra azienda. Infatti, la SWOT può essere condotta non solo per la strategia di marketing digitale nel suo complesso, ma anche separatamente per la creazione dell’immagine del marchio, la comunicazione, i servizi digitali, il Social Media Marketing e molti altri aspetti.

 Per concludere, dobbiamo dire che anche l’atteggiamento verso questi elementi di successo può giocare un ruolo enorme. È importante non sopravvalutare i nostri punti di forza, evitare i punti deboli, perdere le opportunità o spaventarsi di fronte alle minacce invece di affrontarle e trovare una prevenzione o delle possibili soluzioni.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi di pianificazione aziendale e molto altro. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Strategie di Marketing Digitale per le Industrie Musicali  

Strategie di Marketing Digitale per le Industrie Musicali  

Marketing e intrattenimento

Le industrie dell’intrattenimento spesso dettano le tendenze per numerosi altri settori della nostra vita quotidiana. Quindi, è chiaro che nell’era moderna è fondamentale avere le giuste strategie di marketing digitale per la musica in particolare. Non trascureremo gli altri aspetti dell’industria dell’intrattenimento, ma in questo caso la musica è il nostro obiettivo principale.

Le attuali strategie di marketing digitale per le industrie musicali sono diverse da quelle classiche che conosciamo da molto tempo. Rivediamo innanzitutto i social media e la musica.

Social Media Marketing per la musica

È innegabile che la piattaforma TikTok stia attualmente svolgendo il ruolo di divulgazione musicale. I suoni di tendenza hanno avuto un grande impatto sul modo in cui il pubblico di destinazione arriva a sentire il primo battito del vostro brano. L’aspetto migliore di queste piattaforme è che ne beneficiano non solo i musicisti, ma anche i creatori della piattaforma in numerosi campi.

È altrettanto importante ricordare che la piattaforma di social media in questione è nata con i balli di TikTok. Forse conoscete la prima celebrità di TikTok, Charlie D’Amelio. La danza e la musica sono principalmente intrecciate l’una con l’altra e pongono solide basi per entrambi i settori per migliorare e raggiungere il giusto pubblico di riferimento.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Ora, si potrebbe pensare che funzioni solo per gli artisti temporanei, ma in realtà la piattaforma ha fatto rivivere, ad esempio, un po’ di vecchia musica degli anni ’80. Come? Come si potrebbe chiedere? Il pubblico di riferimento e i creatori su questa piattaforma di social media hanno una grande varietà.

Ad esempio, due canzoni come “Chains” dei Fleetwood Mac e “Running Up That Hill” o “Babooshka” di Kate Bush sono state dimenticate da tempo da molti individui. Eppure, alcuni creatori si sono adattati perfettamente a questi suoni per i loro contenuti, il che ha portato all’interesse per la musica degli anni ’80 e al revival di numerosi successi.

You Tube per il marketing digitale

Si potrebbe pensare che You Tube non abbia nulla di speciale se non il caricamento di un video sulla sua piattaforma, ma non è così. La pubblicità può essere condotta riciclando i contenuti caricati.

Potreste aver notato che al posto di ciò che doveva essere presente in una playlist viene riprodotto qualcos’altro. Potrebbe anche piacervi quello che sentite all’improvviso e una volta che vi avvicinate alla playlist vedete che si tratta di un annuncio per una nuova canzone prodotta da un artista che non avete mai sentito prima.

Quando si pubblicizza la propria musica su YouTube, è fondamentale scegliere il giusto pubblico di riferimento. È necessario determinare un genere specifico a cui il pubblico potrebbe essere interessato. Immaginate di rivolgervi a un pubblico che ascolta death metal e produce musica country.

Forse la vostra musica potrebbe piacergli, ma non quanto le persone effettivamente interessate a quel genere.

Colonne sonore e voci fuori campo

Nel paragrafo precedente abbiamo parlato di musica degli anni ’80 e le colonne sonore hanno molto a che fare con il revival di vecchi successi o con la popolarità di quelli nuovi. Il punto è che c’è un’enorme prospettiva di adattamento della musica al cinema.

Il campo cinematografico può essere di grande aiuto, quindi se conoscete un produttore che sta creando un prodotto cinematografico in cui la vostra musica potrebbe essere inserita abbastanza bene, assicuratevi di provare questo metodo per fornire al pubblico di destinazione il vostro mestiere.

Scegliere una nicchia

È altrettanto importante rimanere coerenti e fedeli alla nicchia che avete scelto. Ora, comprendiamo perfettamente che tutto ciò che è arte, compresa la musica, è un processo creativo e che gli esperimenti possono portarci a certe altezze. Ma tenete presente che più apparite in specifiche tendenze dei social media o in pezzi cinematografici relativi, più è probabile che il pubblico di riferimento inizi lentamente a riconoscere il vostro stile.

Non perdete l’occasione di rivolgervi al pubblico giusto con la musica che state cercando di promuovere attraverso il marketing digitale. Probabilmente, sempre sull’esempio di TikTok, abbiamo un chiaro modello di nicchia come l’artista moderna Doja Cat. Inizialmente le sue canzoni sono state ampiamente utilizzate per i balli su TikTok e ora alcuni di noi potrebbero dedicarsi all’ascolto della sua musica senza necessariamente realizzare video di ballo con essa.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi di pianificazione della strategia di marketing e di branding e molto altro ancora. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Lezioni di Marketing dalla Moda Zara da seguire

Lezioni di Marketing dalla Moda Zara da seguire

Tutti conoscono Zara

Nel settore della moda non è facile avere una posizione stabile nella concorrenza. Eppure, la moda di Zara riesce a rimanere produttiva nel suo settore in modo pressoché costante. Si tratta di una moda veloce a un certo punto, ma oltre a essere conveniente, Zara non manca mai di offrire anche capi di qualità e di tendenza. La visibilità globale rappresenta una parte importante del successo.

Accanto ai vantaggi, naturalmente, c’è una maggiore responsabilità. Quasi come la Coca-Cola nel settore alimentare, Zara può dover personalizzare i propri prodotti in base agli interessi e agli stili di un pubblico specifico in luoghi e culture specifiche. Permettere a tutti di vestire alla moda e al passo con i tempi a prezzi adeguati, senza perdere la nicchia, è un’impresa non da poco.

Dimostrazione della nicchia

Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, mantenere la propria Nicchia è una parte importante di una strategia di marketing ben giocata. Ora, potreste chiedervi come fa Zara a mantenere una nicchia di classe e a mantenere anche un prezzo accessibile.

La prima cosa da notare è il posizionamento dei negozi. Date un’occhiata all’ubicazione dei negozi Zara e vedrete che nella maggior parte dei casi si trovano in centri commerciali accanto a negozi di stilisti. La collocazione accanto ai marchi di lusso è un’affermazione importante e crea un ambiente ideale per lo shopping sia per i clienti potenziali che per quelli fedeli.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Un altro aspetto è il design generale. Innanzitutto il logo. È una tipografia semplice e sappiamo tutti che è inconfondibile. Una mappa di colori più fredda, scura e minimalista per il marchio gioca un ruolo importante nel modo in cui vediamo lo status e l’immagine del marchio.

Infine, ma non meno importante, la disposizione degli spazi all’interno dei negozi. I negozi Zara non tendono a essere molto piccoli, anzi sono per lo più enormi e contengono diverse collezioni. Queste collezioni sono talvolta disposte su più piani, per non parlare delle sezioni dei locali.

Cambio di collezioni

Zara è molto abile nel rinnovare le collezioni in modo tempestivo. Non si vuole che qualcosa rimanga in negozio per troppo tempo, giusto? Ma come si fa a riciclare la collezione?

La cosa migliore è il negozio OUTLET. Nell’outlet è possibile ottenere anche una buona quantità di saldi. L’outlet è utile anche per Zara, perché rinnova le collezioni in base alle stagioni, ad esempio, o addirittura ogni mese: chiamiamole sottocollezioni. Inoltre, grazie a questa strategia, i clienti hanno automaticamente l’impressione che le quantità di determinati capi di abbigliamento siano molto limitate e tendono ad acquistare abbastanza rapidamente.

Collezioni di profumi

Zara è generalmente un negozio di abbigliamento, ma un altro prodotto popolare sono le sue collezioni di profumi. Non solo sono convenienti, ma per molti clienti alcuni dei loro prodotti aromatici possono essere dei duplicati di altri molto costosi presenti sul mercato.

Uno dei maggiori esempi è Red Temptation di Zara. Il negozio ha registrato un boom di vendite per questo profumo, che si è rivelato essere il dupe di “Baccarat Rouge” della Maison Francis Kurkdjian. Se si confrontano i prezzi, Baccarat Rouge è forse almeno 10 volte più costoso.

Zara tiene conto del fatto che il suo pubblico target non è interessato solo a vestirsi, ma anche ad applicare profumi per perfezionare la sensazione di nicchia agli abiti che acquista regolarmente.

Aggiungere prodotti di questo tipo al vostro arsenale è un’ottima scelta di strategia di marketing e porta un ulteriore pubblico al vostro negozio.

Strategie di marketing digitale

Per quanto riguarda le strategie di marketing digitale, quando si tratta di Zara e del suo eCommerce, la tempestività e la pertinenza sono i principali fattori di rischio. Zara è molto nota per l’invio di e-mail pertinenti al suo pubblico di riferimento. Lo stesso vale per le notifiche push e gli aggiornamenti di stato specifici.

Inoltre, tenete presente che la maggior parte di queste strategie di marketing digitale sono automatizzate e richiedono il minor tempo possibile.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi di pianificazione della strategia di marketing e di branding e molto altro ancora. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Strumenti di Automazione E-mail per una Comunicazione Digitale efficace

Strumenti di Automazione E-mail per una Comunicazione Digitale efficace

Che cos’è l’automazione della posta elettronica?

In poche parole, l’automazione delle e-mail è esattamente ciò che sembra. Si impostano le e-mail con contenuti testuali universali, che raggiungono automaticamente il pubblico target al momento giusto. Naturalmente, è necessario stabilire le linee guida per la giusta attività e questo è ciò che discuteremo nei prossimi paragrafi.

Inoltre, può essere molto utile acquisire strumenti di automazione delle e-mail semplicemente per risparmiare tempo su alcune e-mail che contengono informazioni generali o che devono essere inviate alla clientela in momenti specifici.

Opzioni di posta elettronica automatizzata

Chiaramente non tutti i tipi di e-mail possono essere automatizzati, soprattutto quelli del servizio clienti. Tuttavia, anche in questo campo è possibile creare un testo automatizzato per informare il cliente che il suo reclamo è stato consegnato e sarà presto preso in considerazione da un rappresentante del CS.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Prima di tutto, assicuratevi che la vostra base clienti sia ordinata correttamente. Può essere classificata per età, data di registrazione, sesso, posizione geografica, ecc. Dopo aver sistemato tutti i dati nei posti giusti, tenendoli ovviamente aggiornati, date un’occhiata alle vostre e-mail e classificatele in base alla base clienti.

Attività bancaria al dettaglio

Passiamo ora a un esempio più pratico: esaminiamo il retail banking. Dobbiamo fornire alle nostre applicazioni di internet e mobile banking le informazioni riservate e le e-mail. Quindi, le nostre informazioni di base sono quelle che forniamo per prime.

Supponiamo di possedere una carta di credito. Le nostre informazioni devono essere state inserite nei dati dei clienti della banca tramite nome, cognome, data di nascita, indirizzo postale, numero di conto e pagamenti mensili calcolati regolarmente.

Diciamo che ogni fine mese riceviamo un’e-mail che ci informa delle fatture della nostra carta di credito. Si tratta sicuramente di un messaggio automatico. Soprattutto la parte di saluto. Ora, è sincronizzato con i dati di fatturazione, il che riempie automaticamente i vuoti numerici nelle e-mail e fornisce rapidamente le informazioni.

Questo è chiaramente un esempio di comunicazione digitale rapida ed efficace. Immaginate una persona seduta in ufficio che inserisce manualmente queste informazioni in ogni e-mail. Sarebbe caotico! Per non parlare del fatto che, molto probabilmente, ci sono informazioni di fatturazione errate.

E-mail di buon compleanno

A volte può sembrare strano, ma a tutti noi piace essere ricordati e dire “buon compleanno”. Si potrebbe pensare che a nessuno interessi ricevere un’e-mail di buon compleanno, ma non è così.

Innanzitutto, con l’invio di questi messaggi vi guadagnate l’apprezzamento dei vostri clienti, che lo hanno fatto per primi. Non si può mai sbagliare nel mostrare attenzione.

Queste e-mail sono automatizzate e collegate ai nomi e alle date di nascita dei clienti. È sufficiente creare una copia per le congratulazioni e il gioco è fatto!

Inoltre, diciamo che è piuttosto piacevole ricevere e-mail che hanno come oggetto testi diversi da quelli relativi all’assistenza e alla vendita di prodotti.

Aumentare i tassi di conversione

Una delle chiavi fondamentali per aumentare i tassi di conversione è una comunicazione attiva e coerente. Le piattaforme di comunicazione digitale ci hanno offerto la possibilità di soluzioni automatizzate. Campagne e-mail coerenti vi aiuteranno a convertire un maggior numero di contatti.

Come abbiamo discusso nei paragrafi precedenti, le e-mail occasionali per le celebrazioni, le festività o i semplici testi di apprezzamento possono aumentare l’interesse del cliente per la vostra azienda.

Inoltre, tenete presente che potete inviare offerte promozionali ai clienti di lunga data sulla base dei dati di registrazione che avete classificato all’inizio.

Quindi, non lasciatevi sfuggire gli strumenti di automazione del marketing via e-mail, a vantaggio delle vendite e del tasso di coinvolgimento.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi di Digital Audit e molto altro. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Featured-Post-Marketing-IT Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Meta Verse Marketing – Strumenti futuristici e promettenti per le Strategie di Marketing

Meta Verse Marketing – Strumenti futuristici e promettenti per le Strategie di Marketing

Meta Verse per il marketing del futuro

Meta Verse ha appena iniziato ad affermarsi, ma è molto probabile che diventi leader tra le piattaforme di marketing. Il pubblico non ha ancora un modello specifico di come Meta Verse possa funzionare, quindi siamo in attesa delle sue caratteristiche e funzionalità. La realtà aumentata sta ricevendo sempre più attenzione, il che indica che Meta Verse sta diventando una piattaforma popolare per l’iscrizione alla realtà virtuale. Esaminiamo alcuni esempi di come Meta Verse possa diventare il leader del marketing nel futuro più prossimo.

Perché dovreste provare Meta Verse?

Al momento non ci resta che osservare e provare di persona alcune funzionalità. Tenete presente che Meta Verse ha un servizio chiamato Meta for Business. Ciò indica che i loro prodotti, compreso Meta Verse stesso, svilupperanno ulteriori piattaforme di servizio per le aziende.

Meta Verse promette ai suoi potenziali utenti di sfumare i confini tra soluzioni digitali e fisiche. Immaginate tutte le strategie di marketing per principianti che possono potenzialmente evolvere da questo approccio e soprattutto come potrebbe beneficiare la vostra azienda se siete i primi a provarci!

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Strategie di meta marketing attuali

– Inserirsi in modo nativo all’interno della piattaforma.

– Parallelo tra vita reale e ambiente virtuale.

– Beni virtuali e avatar digitali

– Il proprio luogo virtuale.

– Esperienze immersive.

Nei prossimi paragrafi esamineremo queste strategie singolarmente e come possono giovare alla comunicazione e alle vendite della vostra azienda.

Piattaforma nativa

Inserirsi in modo naturale nella piattaforma, ad esempio You Tube, permette di comunicare con i potenziali clienti senza interrompere la loro esperienza di visione. Il punto è non infastidire i clienti o gli spettatori in generale.

I pop-up ci infastidiscono, ad esempio, quando guardiamo un video specifico, soprattutto se siamo molto concentrati sul contenuto. Per evitare questa irritazione, l’inserimento nella piattaforma nativa può essere la soluzione migliore.

Uno dei più grandi esempi di pubblicità all’interno della piattaforma si trova nel settore dei giochi. Coca-Cola, ad esempio, ha inserito i suoi cartelloni pubblicitari virtuali e partecipa come bevanda di ristoro durante le pause nelle scene del gioco mobile “Wild Rift” di Riot Games.

Non è creativo? Ora Meta offre una piattaforma generale di realtà virtuale e immaginate in quanti modi può essere commercializzata! La campagna sul realismo del gioco ha permesso a Coca-Cola di aumentare le vendite del 12%.

Marketing parallelo tra vita reale e virtuale

Un buon inizio per adattarsi alla realtà virtuale è quello di replicare le strategie di marketing fisico prima di stabilirne di nuove completamente digitali. È probabile che gli avatar digitali si moltiplichino di volta in volta. Dopo la ricerca dei clienti virtuali, potete replicare le vostre strategie di marketing o crearne di nuove virtualmente corrispondenti e coinvolgenti, ma collegate ai vostri modelli di marketing fisico.

Vendite di beni virtuali

Tradizionalmente abbiamo clienti con esigenze e interessi tradizionali per prodotti specifici. Quello che dovrete fare sulla piattaforma Meta Verse è creare prodotti digitali che rispondano alle esigenze e agli interessi dell’avatar. Alcuni marchi come Balenciaga hanno già iniziato a collaborare con Meta Verse per creare un’esperienza di shopping virtuale unica nel suo genere.

Un luogo virtuale personale

L’aspetto divertente di Meta Verse è che potete aprire il vostro negozio virtuale in 3D su una piattaforma. Questo può diventare un’esperienza divertente anche per il vostro team di vendita. Le possibilità di progettare un ambiente digitale di questo tipo sono enormi, quindi sentitevi liberi di dare sfogo alla vostra creatività. Questo vi aiuterà a comunicare visivamente le vostre idee a un livello superiore.

Esperienze coinvolgenti

La possibilità di creare luoghi e avatar virtuali ci offre un’altra occasione per offrire esperienze nuove ai clienti. Le esperienze immersive hanno un grande potenziale di coinvolgimento della clientela a un livello completamente nuovo.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze includono servizi di ingegneria mobile e software e molto altro ancora. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Lezioni di Marketing da Starbucks  

Lezioni di Marketing da Starbucks  

Che cosa c’è di così speciale in Starbucks?

Molti di noi pensano a volte: perché continuo ad andare da Starbucks ogni mattina prima del lavoro? Forse per avere una tazza Venti? O forse per quel sapore speciale che nessun altro marchio ha? Eppure, a volte ci vediamo ipnotizzati anche da una semplice tazza di caffè preparata a casa con una tradizionale macchina da caffè Machiatto. Passiamo ora in rassegna diversi aspetti del perché continuiamo a scegliere Starbucks e quali strategie di marketing ci spingono ad agire come clienti.

Autorità e immagine del marchio Starbucks

Per molti anni Starbucks ha mantenuto l’autorità nel suo settore. Inutile dire che molti di noi scelgono spesso un Frappucino di Starbucks piuttosto che uno di Dunkin Doughnuts. Questo ha molto a che fare con il branding e con un logo iconico. Ricordiamo che Starbucks ha evoluto il proprio logo per un bel po’ di tempo, fino a trasformarlo nel semplice logo iconico che conosciamo oggi.

L’azienda si è guadagnata la fiducia dei clienti nel corso degli anni e lavora per mantenerla regolarmente. In molti dei nostri articoli sulle strategie di marca, abbiamo menzionato l’importanza della coerenza. Ad esempio, riuscite a ricordare un Halloween senza prodotti a base di spezie di zucca da Starbucks? Non proprio, vero? Questa è la coerenza che fa per voi.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Packaging ed estetica

Sappiamo tutti quanto il packaging giochi un ruolo importante nel marketing. Inoltre, non dimentichiamo la tazza Venti. All’inizio la tazza Venti è stata un po’ derisa per le sue dimensioni enormi. Ma l’azienda ha tenuto conto dei desideri dei clienti.

Abbiamo visto tutti i meme sugli amanti della deep L che consumano molta caffeina durante la giornata. Beh, per molti è quasi uno stile di vita, quindi perché costringerli a tornare ogni ora, quando si può offrire una porzione unica abbastanza grande da durare più di un’ora?

Inoltre, bisogna considerare che il target di Starbucks sono gli studenti e i lavoratori delle aziende locali, che possono permettersi il tempo solo durante la pausa pranzo e prima del lavoro. Starbucks ha fatto un ottimo lavoro di ricerca sui clienti e ha poi incorporato i risultati per migliorare la produzione.

Di’ il mio nome, di’ il mio nome

Una delle cose migliori di Starbucks è il nome scritto sulla tazza. Siamo onesti, questa pratica dà spazio anche a momenti divertenti. Ogni volta che riceviamo una tazza con il nostro nome, possiamo sentirci speciali e la tazza diventa personalizzata. È il modo in cui Starbucks ci dice “questo è solo per te”. Inoltre, alcuni sostengono che a volte i nomi sbagliati sono scritti di proposito.

Beh, potreste pensare: non è una cattiva reputazione per un’azienda? In realtà no. La parte divertente è che questi errori sono diventati una tendenza sulle piattaforme dei social media, il che aumenta sicuramente la presenza online dell’azienda.

E un po’ di umorismo non guasta: alcuni di noi potrebbero anche ricevere nuovi soprannomi e ricordi che, a distanza di tempo, collegheremo sempre a Starbucks.

Feste allegre con Starbucks

Nel paragrafo precedente abbiamo parlato del fatto che Starbucks non si lascia mai sfuggire la stagione del pumpkin spice. Infatti, il suo rilascio stagionale spinge molti clienti ad aspettare Halloween solo per avere un sorso di quella spezia così adatta alla stagione autunnale.

E non amate la classica confezione natalizia rossa e bianca delle tazze Starbucks? Crea un’atmosfera molto speciale, vero? Sembra proprio che Babbo Natale stia arrivando in città.

Conclusione

Tutti gli esempi sopra riportati ci danno una grande lezione da cui prendere spunto. CREARE RICORDI. Starbucks ha sviluppato una vera e propria connessione emotiva con i propri clienti. Prende in considerazione l’entusiasmo dei clienti per le festività, l’effetto dei Frappucini colorati sul loro umore nelle calde giornate estive e l’importanza dei ricordi.

E di certo lasciare che i clienti lavorino spesso a distanza dalla vostra sede è un’idea altrettanto grandiosa. La parte migliore di trasformare il vostro Coffee Shop in qualcosa di simile a uno spazio di co-working è dare ai clienti la possibilità di socializzare.

Amiamo Starbucks non solo per l’ottimo caffè, ma anche per l’ottimo ambiente che ci permette di avere in quasi ogni angolo delle nostre città.

Cosa offriamo

Per altri articoli simili, assicuratevi di scorrere le nostre pubblicazioni su Edana. E non dimenticate di controllare i nostri servizi per ottenere un’assistenza di livello esperto dalla vostra agenzia digitale svizzera. Le nostre competenze comprendono la formulazione di strategie di marca, l’ingegneria e molto altro ancora. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

Categorie
Featured-Post-GrowthHacking-IT Growth Marketing & Growth Hacking (IT)

Quali sono i vantaggi dell’automazione delle vendite?

Quali sono i vantaggi dell’automazione delle vendite?

Nel settore delle vendite, l’efficienza è tutto e quindi, affinché tutto sia ben organizzato, è necessario ridurre al minimo le attività manuali. Ecco perché l’automazione delle vendite è utile.

Dove si può usare l’automazione delle vendite?

L’utilizzo dell’automazione delle vendite migliorerà l’efficienza degli addetti alle vendite, riducendo le attività non necessarie. Può essere implementata in molti modi, ad esempio

Per distribuire i lead

L’assegnazione dei lead ai rappresentanti di vendita è un compito quotidiano, in cui si discute della situazione e dei progressi compiuti. Si tratta di un’operazione gestibile quando i lead non sono molti, ma con l’aumentare della quantità di lead, aumenterà il numero di persone a cui verrà assegnato il compito, rendendo le discussioni molto caotiche. Il problema non è solo il caos, ma in questo processo possono andare persi alcuni lead, il che significa perdere opportunità di business. È qui che l’automazione delle vendite può aiutare. Analizzerà i dati in base alle vostre preferenze, distribuirà i lead in modo uniforme a ciascun rappresentante di vendita e vi darà risultati senza perdere alcun lead.

Priorità ai lead

Se vi chiedessero di scegliere tra ananas e mango, quale scegliereste? Probabilmente quello che soddisfa meglio le vostre papille gustative, giusto?

Lo stesso vale per i lead commerciali. È naturale scegliere il profilo del cliente che meglio si adatta alla vostra idea di business.

I lead possono essere classificati in base a:

  • Posizione
  • Informazioni personali: età, sesso, posizione lavorativa, ecc.
  • Intento di acquisto

Qualificazione del lead

È anche possibile classificare i lead in base alla loro qualificazione. Attribuite un punteggio più alto a quello più importante. In altre parole, è possibile filtrare i lead in base agli attributi che meglio corrispondono al profilo del cliente.

{CTA_BANNER_BLOG_POST}

Coltivate i vostri contatti

È indispensabile capire che non tutti i lead sono pronti ad acquistare i vostri prodotti in una sola volta. La maggior parte di loro impiega del tempo per decidere se acquistare o meno il prodotto; da qui la necessità di coltivare i contatti, che significa rimanere in contatto con loro finché non acquistano qualcosa.

Non è facile, ma non impossibile. L’automazione delle vendite crea campagne di lead nurturing e utilizza diverse fonti per far arrivare le informazioni ai potenziali clienti in modo tempestivo, in modo che non perdano alcun aggiornamento.

Avvisi e trigger

Esistono due tipi di notifiche:

  • Avvisi – sono destinati ai rappresentanti delle vendite, che li ricevono quando i lead sono attivi sui social network. Ad esempio, quando aprono un’e-mail o visitano il sito web.
  • Trigger – è per i lead, se ad esempio aggiungono un prodotto al carrello ma non finalizzano l’acquisto, riceveranno un promemoria con offerte e sconti.

Rapporti

Sfortunatamente, i rappresentanti di vendita non impiegano il loro tempo in attività incentrate sulle vendite, ma svolgono anche attività amministrative. Poiché i rapporti automatizzati sono un must, utilizzano diversi tipi di rapporti:

  • Rapporto sull’imbuto di vendita
  • Rapporti di check-in e check-out
  • Rapporto sui lead contattati
  • Rapporto di follow-up
  • Rapporto sull’attività dell’agente
  • Rapporto obiettivi/ricavi

Dos’ e don’ts’ dell’automazione delle vendite

Fare: Test costanti

L’automazione delle vendite non può creare meraviglie in una sola volta, ma richiede continui test per ottenere i risultati desiderati.

Non fare: lasciare tutto all’automazione

Siamo tutti d’accordo sul fatto che l’automazione ci semplifica la vita e il lavoro. Molte aziende pensano che scrivere semplicemente un’e-mail generica sia sufficiente, ma questo è un grande no. La chiave è aggiungere un tocco personale alla comunicazione. Le persone sono alla ricerca di qualcosa che sia relazionabile, quindi prima di inviare un’e-mail o un SMS sarà meglio controllarlo e aggiungere tocchi personali.

Fare: assicurarsi che nessuna informazione sfugga alle maglie della comunicazione

Nelle aziende, per i diversi compiti vengono assegnati team diversi che di solito non condividono le informazioni tra loro, creando problemi in seguito. Per questo motivo, la centralizzazione dell’automazione delle vendite è importante per garantire che non ci siano perdite di dati.

Non esagerare con i promemoria e le notifiche

La chiave è la moderazione. Esiste una linea sottile tra l’invio di promemoria e l’invio di spam ai clienti. Non affidate tutto all’automazione, anche se cronometrate ogni cosa, verificate ogni tanto se è opportuno inviarla in quel determinato periodo.

Fare: rivedere costantemente i dati e i registri

Il follow-up è tutto. Rivedere i vostri dati vi darà un altro pezzo di informazione che vi mancava e il puzzle sarà completato.

Riflessioni finali

L’automazione delle vendite è stata creata per facilitare il lavoro dei rappresentanti. Ma non bisogna dimenticare che affidarsi completamente ad essa non sarà utile. Pertanto, la chiave del successo è la divisione armoniosa del lavoro tra automazione e personale.