Categorie
Branding (IT)

Evitate questi errori nelle vostre strategie di comunicazione!

Da Tamar
Visualizzazioni: 539

Creare un dialogo, non un monologo

Nella comunicazione, ci sono molti marchi che dimenticano che la comunicazione richiede almeno due persone per essere etichettata come comunicazione. Quando trasmettete un messaggio nella vostra copia di marketing o nelle immagini chiave, non dimenticate di lasciare un po’ di spazio alla mente dell’osservatore per partecipare al vostro messaggio.

È quasi come limitare le risorse di messaggistica dei vostri clienti e inviare loro messaggi solo quando lo ritenete opportuno. Un buon messaggio offre al lettore o allo spettatore l’opportunità di fare domande, discutere o addirittura prolungare la storia che gli state raccontando. È una sorta di colpo di scena, ma in stile marketing.

Raccontare una storia che intriga

Fin dall’inizio dei tempi è stato dimostrato che lo storytelling attira la curiosità degli individui. “Cosa succede dopo” è la chiave della curiosità umana. Tutti conosciamo il detto secondo cui le storie non finiscono mai. Potreste solo essere abbastanza fortunati da assistere a come si evolve o si ripete.

Rivediamo lo storytelling come strumento testuale. Ad esempio, state scrivendo per il vostro blog. Potreste non essere dei copywriter professionisti, ma questo non significa che non possiate utilizzare alcuni principi di base per creare una storia interessante.

Edana è la Vostra Agenzia Digitale in Svizzera

Affidate il Vostro Progetto a Esperti del Settore

Non rendetelo noioso

Forse un’altra cosa che accomuna la curiosità comune, fin dagli albori dell’umanità, è il nostro bisogno di dramma. Non costantemente, ma di tanto in tanto un po’ di dramma non guasta. La cosa buffa è che, in generale, le persone apprezzano di più i drammi altrui. Siamo onesti: a nessuno piace vivere un dramma, ma discuterne è molto divertente.

Quando scrivete un post, dovete pensare a cosa potrebbe catturare completamente la curiosità del vostro cliente. Il modo in cui si inizia la storia è molto importante. In genere, a seconda di ciò che funziona su un determinato argomento, si parte dalla parte più sorprendente della storia e poi si spiega cosa è successo, oppure si parte dalle radici e si sviluppa la storia in modo da far rimanere il lettore fino alla fine.

Raccontare una storia visiva

Le comunicazioni visive sono più divertenti. A seconda degli interessi e del comportamento del vostro pubblico di riferimento, scegliete poi lo strumento di comunicazione più corretto ed efficace. Una delle comunicazioni visive più moderne e di tendenza sono le storie brevi, come i contenuti video di 15 secondi che possono essere caricati su Facebook, Instagram stories o TikTok.

L’aspetto divertente di queste storie brevi è che lo spettatore riceve solo una parte intrigante dell’intera storia e il resto lo decide lui. Noi, come spettatori, possiamo immaginare quasi tutto come continuazione di quel contenuto video.

Dramma e narrazione negli annunci televisivi

Finora la comunicazione sui social media è stata di moda, ma non dimenticate che la visibilità del vostro marchio non dipende solo dal social media marketing. Le persone guardano ancora la TV e bisogna tenerne conto. Quando si crea un annuncio per uno spot televisivo, bisogna partire da zero. Una copia viene realizzata a partire dalla pura immaginazione sui dettagli di come dovrebbe svolgersi l’intero processo di ripresa. È fondamentalmente uno scenario.

Ci sono alcuni spot che sono rimasti nella nostra memoria per molto tempo. Non dimenticate che le storie funzionano meglio quando si basano sulle intuizioni dei vostri clienti e sui loro feedback quasi MEME-LIKE sulle piattaforme dei social media.

Non trascurate le frasi di richiamo

Tenere il passo con le tendenze divertenti del vostro pubblico di riferimento vi rende un grande servizio nel creare contenuti divertenti. Parlando di contenuti divertenti e basati sull’intuizione, rivediamo una delle pubblicità più memorabili. Vi ricordate lo spot “Whassup” di Budweiser? Un saluto unico che viene ancora ricordato da generazioni. Ebbene, dobbiamo ringraziare la Maschera anche per questo. Il punto è che il marchio Budweiser si è accorto di questa tendenza divertente e l’ha sfruttata in modo strategico. È così che si creano grandi contenuti a partire dai tormentoni preferiti dal pubblico.

Cosa offriamo

Per altri articoli interessanti, scorrete le nostre pubblicazioni su Edana e non dimenticate di consultare i nostri servizi per un’assistenza professionale nello sviluppo della vostra strategia di comunicazione. Non esitate a contattarci in qualsiasi momento!

PUBBLICATO DA

Tamar

Tamar è una specialista di branding e comunicazione. Sviluppa strategie di marca e identità visive in linea con le ambizioni dei nostri clienti. Innovazione e performance sono le sue parole d'ordine, trasformando il vostro marchio in un potente vettore di coinvolgimento e crescita, la sua specialità.

CONTATTO

Parliamo di Voi

Poche righe sono sufficienti per iniziare la conversazione! Scriveteci e uno dei nostri specialisti vi risponderà entro 24 ore.

ABBONAMENTO

Non Perdetevi i Consigli dei Nostri Strateghi

Scoprite le nostre intuizioni, le ultime strategie digitali e le best practice in materia di marketing, crescita, innovazione, tecnologia e branding.

Fate la differenza, lavorate con Edana.

La vostra agenzia digitale a Ginevra. Il nostro team multidisciplinare è a vostra disposizione per dare vita ai vostri progetti.

Our different areas of expertise enable us to provide relevant solutions to all types of situations.

Contattateci per parlare delle vostre esigenze:

022 596 73 70

Edana on LinkedInEdana on InstagramEdana on FacebookEdana on Youtube